Web Marketing

Il web marketing è l’insieme delle strategie di marketing utilizzate da un’azienda per crescere attraverso i mezzi che mette a disposizione Internet. Si tratta, dunque, di una branca che arriva a comprendere diverse sottocategorie, ognuna delle quali fa riferimento ad un ramo specifico del web, potenzialmente atto a sviluppare relazioni e contatti, potenziare il brand e individuare nuovi possibili clienti. Sono tante, di conseguenza, le attività legate, in modo più o meno diretto, al web marketing.

SEM

SEM sta per Search Engine marketing e si riferisce a tutte quelle attività che hanno l’obiettivo di indirizzare il traffico verso un sito web sfruttando i motori di ricerca. Il Search Engine Marketing ha diversi obiettivi e si può espletare attraverso diverse attività.

SEO

SEO sta per Search Engine Optimization e si riferisce ad un mix di tecniche di indicizzazione e di posizionamento di un sito sui motori di ricerca. Oggi, gran parte delle ricerche degli utenti avviene attraverso l’interrogazione di un motore di ricerca, Google su tutti. Comprendere il funzionamento di Google e mettere in atto una strategia finalizzata a dare ampia visibilità al sito dell’azienda sui motori di ricerca è di fondamentale importanza per crescere ed attirare, in modo automatico, nuovi utenti. Con il posizionamento organico, infatti, non è l’azienda a cercare il cliente ma, al contrario, è l’utente che, tramite l’inserimento di parole chiave, cerca determinate informazioni e atterra sul sito dell’azienda che meglio risponde a ciò che l’individuo vuole.

SEA

Quando si parla di SEA ci si riferisce al Search Engine Advertising, cioè a quelle azioni che riguardano la pubblicità online e che, oltre a generare traffico e visite, puntano ad aumentare la reputazione del brand. Uno degli strumenti che è possibile utilizzare nell’ambito della SEA è Google Adowrds. Si tratta di una piattaforma messa a disposizione da Google attraverso la quale l’azienda paga a Google un compenso che serve al colosso statunitense per inserire degli annunci i quali si basano sull’inserimento di alcune parole chiave. Per creare una campagna pubblicitaria con Google Adwords bisogna iscriversi al servizio e cominciare a scegliere le parole chiave con le quali posizionarsi. Si tratta di un sistema pay per click, più l’utente è disposto a pagare, maggiori saranno le probabilità che il suo annuncio venga visualizzato nello spazio dedicato all’advertising su Google.
La pubblicità online, pur avendo alcuni punti critici che ancora oggi non piacciono agli utenti, offre alcuni importanti vantaggi. Chi fa una campagna pubblicitaria sulla rete ha la possibilità, in qualunque momento, di conoscere l’andamento della campagna stessa e di intervenire per modificarla, in caso di scarso rendimento o di insoddisfazione per i risultati ottenuti. Se paragoniamo l’advertising online alla pubblicità diffusa tramite i canali tradizionali possiamo senza ombra di dubbio sostenere che la prima ha un costo molto più basso.

Social media marketing

Il social media marketing rappresenta un mix di attività che intendono sfruttare le potenzialità che offrono i social network per far crescere la reputazione del brand e per facilitare la partecipazione spontanea da parte degli utenti e dei clienti. Fare social media marketing richiede grandi competenze in un settore che è in continua evoluzione e che offre interessanti opportunità per le aziende. Sui social network la gente esprime preferenze, giudizi, opinioni, condivide. Insomma, una serie di attività che le aziende sono tenute a monitorare per cercare di migliorare e crescere giorno dopo giorno. Attraverso i social network si annulla qualunque tipo di distanza tra azienda e cliente. Se l’azienda accetta tutto ciò e si pone allo stesso livello del cliente allora avrà molte possibilità di sopravvivere e di migliorare nel tempo.

Email marketing

L’email marketing è una strategia di web marketing che punta sulla capacità di generare contatti ed empatia di un’azienda attraverso l’utilizzo della posta elettronica. Certo, quando si parla di mail entriamo in un campo particolare. La mail, in quanto spazio privato appartenente all’utente, è sottoposta a precisi vincoli dal punto di vista normativo. Non sempre, però, le norme sulla privacy vengono rispettate. Di conseguenza, gran parte degli utenti che fa uso della posta elettronica è costretta ogni giorno a cancellare le cosiddette email indesiderate. Una corretta strategia di email marketing dovrebbe sempre partire da una precisa volontà espressa dall’utente, volontà che si manifesta con l’iscrizione alla newsletter del sito. Quando, infatti, un utente lascia il proprio indirizzo email al sito web dell’azienda concede a chi gestisce il sito la possibilità di inviare email sulla casella di posta elettronica dell’utente, senza dimenticare che in qualunque momento tale concessione potrà essere revocata, su richiesta dell’utente stesso.