Consigli SEO da conoscere

Quando si realizza un sito web ed in particolare un sito e-commerce, uno dei principali compiti a cui occorre pensare è il suo posizionamento all’interno dei risultati prodotti dai vari motori di ricerca. Senza questi software infatti, qualsiasi sito web risulterebbe difficilmente individuabile in rete, perdendo di fatto la sua principale funzione, ossia quella di diffondere informazioni.

consigli seoI motori di ricerca leggono, analizzano e classificano i siti web presenti in rete sulla base di specifici criteri, soddisfando i quali è possibile incrementare la visibilità del proprio sito. La conoscenza di tali criteri diventa pertanto un requisito imprescindibile se si aspira a diffondere il proprio sito ad una platea di persone potenzialmente anche molto vasta. Vediamo quindi di seguito come impostare un sito web in un’ottica di ottimizzazione per i motori di ricerca.

Posizionamento dei contenuti all’interno del sito web

Innanzi tutto è indispensabile inserire all’inizio delle pagine web o, più precisamente, nelle prime righe del codice HTML, i termini e le espressioni che identificano immediatamente e in maniera precisa il tema principale del sito stesso.

Corretta struttura del codice HTML

motori di ricerca effettuano il loro lavoro di selezione mediante l’impiego di speciali programmi chiamati crawler, i quali accedono ai contenuti di ogni sito web valutando il loro grado di leggibilità grazie a sofisticati algoritmi. Per questa ragione è importante che la stesura del codice sia compiuta osservando i più moderni standard di codifica nonché le specifiche di forma universalmente riconosciute. Al riguardo, il consorzio mondiale del web (World Wide Web Consortium – W3C), ha pubblicato precise linee guida di accessibilità dei siti web (Web Content Accessibility Guidelines – WCAG).

Cura dei titoli delle pagine

Occorre prestare molta attenzione alla scelta e strutturazione lessicale dei titoli delle varie pagine web che compongono il sito internet. In ottica SEO è importante che ogni titolo incorpori per quanto possibile le parole chiave sintetizzanti il contenuto che segue. In questa maniera sarà ulteriormente accelerato il processo di individuazione degli argomenti da parte dei crawler.

Evitare informazioni inutili o fuorvianti

Tutto ciò che viene scritto all’interno del sito web è oggetto di analisi da parte dei crawler, pertanto se questi programmi individuano argomenti o, in generale, contenuti diversi o fuorvianti il tema principale del sito web stesso, gli assegneranno penalizzazione in quanto lo giudicheranno meno “utile” ai fini informativi per l’utente.

Più HTML e meno JavaScript

I crawler dei motori di ricerca non sono in grado di leggere codice di script che viene pertanto ignorato. Se si vuole colpire “l’interesse” di questi programmi, è preferibile utilizzare codice HTML e, quando occorre fare riferimenti esterni normalmente svolti da JavaScript, meglio impiegare i relativi tag HTML standard, quali <a> con l’attributo <href>.

Verificare la correttezza e validità dei link

Se il nostro sito contiene riferimenti esterni non più validi, sarà inevitabilmente penalizzato dai crawler. E’ opportuno quindi verificare regolarmente se i siti di destinazione dei nostri link sono attivi e, diversamente, provvedere a rimuoverli o aggiornarli.