Conoscete Google AdWords?

Conoscete Google AdWords? Se siete interessati a sapere cos’è questo servizio internet e di cosa si tratta esattamente, avete trovato la guida che fa al caso vostro. Dovete sapere che Google AdWords non è altro che una intuitiva piattaforma di tipo pubblicitario ideata da Google: tale servizio consente agli utenti di pubblicare degli annunci in forma testuale, allegando immagini e video, su qualsiasi risultato di ricerca che passi attraverso l’utilizzo del motore di ricerca Google.
AdWords è stato presentato nell’anno 2000 e, da oltre quindici anni, raffigura un vero e proprio rinnovamento nel campo della pubblicità online e dell’idea di compra-vendita. Il fatto che sia diffuso in maniera virale ed esponenziale, non fa che provare il suo grandioso successo.
Ovviamente, anche il fatto che il servizio sia stato lanciato da un colosso mondiale come Google, ha aiutato notevolmente la sua diffusione: ad oggi, Google AdWords conta pochi rivali.

Come funziona Google AdWords?

AdWords promette tantissime opportunità per rendere l’annuncio dell’utente il più visibile possibile: tutti gli annunci pubblicitari, infatti, sono personalizzabili (immagini, testi, video…). La visibilità del vostro annuncio in Google AdWords può aumentare principalmente grazie a due opzioni (anch’esse personalizzabili).
La prima opzione consiste nel cosiddetto “targeting per parole chiave”: in questa maniera, l’annuncio viene sempre visualizzato a seconda delle parole chiave scelte e presenti in esso. Quindi, il vostro annuncio pubblicitario viene visualizzato in due occasioni: o quando un utente digita direttamente nel motore di ricerca le parole chiave, oppure quando un utente si reca in un sito internet (appartenente alla Rete di Contenuti Google) che cita argomenti simili o identici a quelli delle parole chiave.
Il secondo metodo, invece, consiste nel “targeting per posizionamento”: in questa maniera, invece, l’annuncio è visualizzato (sempre sui siti che fanno parte della Rete di Contenuti) a seconda di quelli precisati al contempo dell’impostazione della campagna.
Il termine “targeting” non è casuale: indica, infatti, che gli utenti a cui sono rivolte le pubblicità non sono quasi mai casuali, al contrario si tratta di utenti “target” che sono bersaglio indirizzato della vostra pubblicità.
Inoltre, è importante sapere che un annuncio mediante Google AdWords può essere generalmente visto in due modi (come prima citavo): tramite le pagine del motore di ricerca (solo annunci di testo) e tramite “rete display”, cioè tutti i siti internet che utilizzano AdSense per creare una rimunerazione (gestita in collegamento ad AdWords).
Adwords si rileva particolarmente efficace quando si parla di settori come gli e-commerce, perché la concorrenza nella SERP organica è realmente troppo forte per essere superata e si rischia di chiudere il proprio negozio online ancor prima di riuscire ad avere traffico.

Quali norme regolano Google AdWords?

Dovendo, diciamo così, accontentare una rete internazionale di utenti ed aziende, Google AdWords possiede una quantità enorme di normative che regolano il servizio. Queste normative sono tantissime e servono per conformare l’aspetto di Privacy dell’utente, di Contenuto (esclusi annunci di sesso, armi, droghe, tabacchi, alcool) e di Copyright (un elemento fortemente controllato da parte di Google).

Qual è il costo di Google AdWords?

Non è possibile stilare un listino prezzi o quantificare il costo “medio” di postare un annuncio utilizzando Google AdWords: ogni annuncio, infatti, è a sé stante e dunque richiede una analisi ed un preventivo. Il consiglio che vi do è quello di visitare il sito ufficiale del centro assistenza Google AdWords per verificare prezzi e norme regolative (https://support.google.com/adwords).